sabato, 26 maggio, 2018
Sei qui: Home / S / SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE - regia Tim Robbins

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE - regia Tim Robbins

"Sogno di una notte di mezza estate" - regia Tim Robbins "Sogno di una notte di mezza estate" - regia Tim Robbins Foto Dianna Oliva-Day

di William Shakespeare
regia Tim Robbins
assistente alla regia Cynthia Ettinger, direttore musicale Dave Robbins
luci Bosco Flanagan, maschere di Erhard Steifel, fotografie di Dianna Oliva-Day
con Pierre Adeli, Hannah Chodos, Adam Ferguson, Lee Hanson, Adam J. Jefferis, Will Thomas McFadden, Mary Eileen O'Donnell, Molly Mignon O'Neill, Monica Quinn, Cihan Sahin, Pedro Shanahan, Bob Turton, Sabra Williams, Jillian F. Yim
e i musicisti Dave Robbins, Mikala Schmitz
una produzione di Actors' Gang in collaborazione con Change Performing Arts
Teatro San Nicolò 3, 4, 5, 6 luglio 2014

www.Sipario.it, 11 luglio 2014

Tim Robbins è un giovanottone americano di 56 anni. E' alto 1.96 cm, fa l'attore di cinema (chi non ha amato Le ali della libertà accanto a Morgan Freeman o Mystic River che gli è valso un Oscar come miglior attore non protagonista o The Player- I protagonisti diretto da Robert Altman?) è l'ex marito di Susan Sarandon e per "un modo onesto di fare l'artista" - come ama dire - dirige da una trentina d'anni l'Actors' Gang: un teatrino di 90 posti fondato nel 1981, situato nella piccola città di Culver City (contea di Los Angeles in California) con poco meno di 40 mila abitanti e che sino ad ora ha prodotto un centinaio di spettacoli "sperimentali", presentati negli Stati Uniti e in tutto il mondo tranne in Italia. Dunque, sulla carta, era una chicca, qualcosa di raro e prezioso questo Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare che Tim Robbins regista presentava al Teatro San Nicolò all'interno del 57° Festival dei due Mondi di Spoleto. Ma sino ad un certo punto visti poi i mediocri risultati alla fine dello spettacolo, di quasi tre ore con intervallo. Perché l'impressione che ne abbiamo ricavato è stata quella d'assistere ad una sorta di saggio di fine anno in stile commedia dell'arte, con cambi di costumi a vista, d'una qualunque scuola di teatro o d'un collettivo abbastanza affiatato a piedi nudi, senza quei tocchi di novità o di visioni magiche che il testo contiene al suo interno. Uno spettacolo indubbiamente "corretto", liscio come l'olio, in alcuni momenti odorante di fior di loto, recitato da tutto il cast in modo accademico, riuscendo ad intrigare il numeroso pubblico, finalmente qui composto per la maggior parte da giovani, in quella parte finale che vede Bottom (Bob Turton) e compari rappresentare in un bosco, con effetti comici e pure esilaranti, la commedia di Piramo e Tisbe. Per il resto risultavano scialbi gli incantesimi che mettevano in atto il re delle fate Oberon (Pierre Adeli) e il folletto al suo servizio Puck (Cihan Sahin) nei confronti delle due coppie di giovani, rispettivamente gli innamorati fuggiaschi da Atene Lisandro ed Ermia (Will Thomas Mcfadden e Lee Hanson) e Demetrio ed Elena (Adam J. Jefferis e Hannah Chodos) campioni di maratona che s'inseguono senza potersi amare, agghindati i quattro con costumi davvero bruttarelli. Un mondo surreale che di surreale aveva ben poco, tranne alcuni steli di fiori primaverili o coroncine di bougavillea che un po' tutti i protagonisti tenevano in mano; per non dire della regina delle fate Titania (Sabra Williams) che s'innamora d'un asino ( lo stesso Bottom) la cui maschera somiglia più ad un felino, ad un gatto-leonessa con le orecchie a sventola. Tuttavia infine andranno a buon fine le nozze di Teseo con Ippolita (gli stessi interpreti di Oberon e Titania), i quattro giovani si ricongiungeranno secondo i loro voleri, Bottom continuerà a dilettarsi di teatro e tutti vivranno felici e contenti.

Gigi Giacobbe

Ultima modifica il Venerdì, 11 Luglio 2014 16:31

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.