venerdì, 21 settembre, 2018
Sei qui: Home / N / NEW MAGIC PEOPLE SHOW- messo in scena da e con: Enrico Iannello, Tony Laudadio, Andrea Renzi, Luciano Saltarelli

NEW MAGIC PEOPLE SHOW- messo in scena da e con: Enrico Iannello, Tony Laudadio, Andrea Renzi, Luciano Saltarelli

"New magic people show", foto Fabio Esposito "New magic people show", foto Fabio Esposito

dall'opera di Giuseppe Montesano
messo in scena da e con: Enrico Iannello, Tony Laudadio, Andrea Renzi, Luciano Saltarelli
elementi scenici: Underworld
costumi: Ortensia De Francesco
suono: Daghi Rondanini
direzione tecnica: Lello Becchimanzi
Produzione: Teatri Uniti
Milano, Piccolo Teatro Studio Melato dal 12 al 17 dicembre 2017

www.Sipario.it, 16 dicembre 2017

Tratto dal romanzo Magic People (2005) di Giuseppe Montesano (Napoli 1959) scrittore, critico letterario, traduttore e docente liceale di filosofia nonché osservatore attento della realtà sociale, questo nuovo show riprende, a circa due lustri dal primo debutto, la satira mordente e amara nei confronti della crisi della società - malattia 'globale' e non solamente della poliedrica e multiforme Napoli o dell'Italia - alle prese con i falsi miti del denaro, dell'edonismo e della corsa verso i nuovi status simbol: emergono brandelli di valori, coscienza e umanità colti con spirito ironico, dissacrante, pittoresco, demenziale e surreale tipico dell'animo partenopeo.

Un lento sprofondare verso una vita senza senso, vuota di contenuti e significati e priva di spazi fisici e intellettuali e di luce: così Enrico Iannello, Tony Laudadio, Andrea Renzi, Luciano Saltarelli i quattro protagonisti - abilissimi nell'impersonare (forse con una fretta eccessiva che permette di allargare il ventaglio degli esempi e dei comportamenti nevrotici odierni, ma che diventa un po' troppo parossistica) una miriade di personaggi di ogni sesso ed età - trasmettono l'imbarbarimento morale e intellettuale cui si è giunti attraverso una serie di 'blablabla' servi di un demone che ipnotizzandoci attraverso numerosi mass-media, ahimè quelli che hanno più successo, ci trasforma in automi denaro-dipendenti ammassati l'uno vicino all'altro deprivandoci pian piano degli spazi vitali e della libertà.

Schizzi di personalità cui man mano scompaiono i tratti che li differenziano con fumetti di monologhi e dialoghi poveri degni di twitter, quasi un regresso verso una demenzialità collettiva desiderosa solamente di apparire e mettersi in mostra: divertente e tragica malattia di cui si possono cogliere i segni nel regresso culturale generale sottilmente e scaltramente contrabbandato come evoluzione e progresso e più incentivato che contrastato.

Una serie di piccole grandi satire che al di là dell'aspetto ludico che provoca risate o sorrisi negli spettatori mettono in guardia sulla voragine in cui stiamo scivolando. Il teatro si ripropone ancora una volta con la sua funzione primaria di smuovere le coscienze, aprire gli occhi e indurre alla riflessione anche divertendo, una splendida libertà che va difesa e incoraggiata perché non venga conculcata e si comprendano i meccanismi non così occulti attraverso cui si cerca di dominare le persone.

Non resta che andare a scoprire se tra le numerose figurine che si ammassano in un metaforico microspazio, che ben rende l'attuale diminuzione degli spazi vitali, ci siano rappresentate in parte o in toto persone che si incontrano tutti i giorni o anche se stessi... Si riuscirà a prenderne coscienza?

Wanda Castelnuovo

 

Ultima modifica il Lunedì, 18 Dicembre 2017 09:04

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.