venerdì, 22 settembre, 2017
Sei qui: Home / L / LA LEGGENDA DI MOBY DICK - regia Igor Chierici e Luca Cicolella

LA LEGGENDA DI MOBY DICK - regia Igor Chierici e Luca Cicolella

"La leggenda di Moby Dick", regia Igor Chierici e Luca Cicolella "La leggenda di Moby Dick", regia Igor Chierici e Luca Cicolella

da Herman Melville
Regia: Igor Chierici e Luca Cicolella
Interpreti: Igor Chierici, Luca Cicolella, gruppo Taiko Kyo Shin Do,
Federica Magliano (arpa), Giacomo Biagi (violoncello)
Produzione: Fondazione Lorenzo Garaventa e Porto Antico di Genova S.p.A. Genova,
Isola delle Chiatte, dal 23 al 28 agosto 2017

www.Sipario.it, 31 agosto 2017

Dopo il successo de La leggenda del pianista sull'oceano si conferma per l'attore Igor Chierici e il regista Luca Cicolella la predilezione per un teatro di coinvolgimento tanto emotivo quanto sensoriale. La leggenda di Moby Dick, spettacolo che trae la linfa vitale dal capolavoro di Herman Melville, si rivela un nuovo pregevole esempio di teatro. Ancor più coinvolgente ed intenso dello spettacolo tratto dal monologo di Alessandro Baricco, il nuovo lavoro del duo Chierici e Cicolella, attori e registi dello spettacolo, attrae e conquista con un'energia che vede il pubblico farsi parte attiva della scrittura scenica della rappresentazione. Attore primo di questa partecipazione è la presenza in scena del gruppo Taiko Kyo Shin Do, suonatori di tamburi giapponesi che danno voce alla ciurma del Pequod e alle battute di caccia a balene e capodogli. Nota ormai la bravura di Igor Chierici, attore giovane in grado di stupire con la sua presenza scenica, gli interventi del gruppo Taiko Kyo Shin Do si rivelano il vero pezzo forte dello spettacolo. I momenti di caccia a Moby Dick e il dramma e la paura della vita sul Pequod, che avvengono sotto l'occhio severo del capitano Achab, sono riportati dal suono ritmico dei tamburi così come la parola non potrebbe proiettandosi nell'immaginario del pubblico con accenti vivi rendendo volta a volta la paura, la fatica, il senso di sconfitta e la temerarietà dei protagonisti. Il suono dei tamburi accende ed angoscia e tale è la loro forza percussiva da creare continue onde di vibrazione sulle chiatte. Anche questo è un elemento che ha una capacità di coinvolgimento sensoriale in grado di rendere viva e palpabile l'atmosfera dello spettacolo. Il gruppo Taiko Kyo Shin Do, si rivela protagonista di una performance artistica ed atletica di alto livello. Igor Chierici, che impersona il personaggio di Ismaele, unico sopravvissuto della baleniera Pequod a caccia di Moby Dick, racconta in flashback questa epica vicenda che si svolge in mare. Lo stesso attore genovese a cui sono affidate le battute di Mr. Hussey, lo scorbutico proprietario della Locanda dello Sfiatatoio e soprattutto dell'imponente Capitano Achab, dimostra buone capacità di muoversi tra registri attoriali diversi. Luca Cicolella, interprete di Queequeg, il ramponiere polinesiano che diventerà amico e compagno del protagonista, fornisce una eccellente interpretazione al netto di una dizione che in alcuni tratti presenta una caricatura forzata del personaggio. Il duo protagonista della parte recitata, impegnato nella narrazione, porta gli spettatori a fondere parte uditiva e visiva, quasi che le parole del libro dell'autore emergano incarnate. La narrazione di Chierici, molto emotiva e sensibile, guadagna dalla musica dell'arpa di Federica Magliano e del violoncello di Giacomo Biagi, che sottolineano con grande finezza gli accenti intimi della narrazione di Ismaele. Grandissimo merito va riconosciuto al binomio Cherici e Cicolella per aver ideato, recitato e diretto uno spettacolo drammaturgicamente convincente. La recitazione intensa e misurata dei protagonisti e la efficace presenza del gruppo Taiko Kyo Shin Do contribuiscono alla partecipazione emotiva che si crea tra interpreti e pubblico.

Gabriele Benelli

Ultima modifica il Giovedì, 31 Agosto 2017 22:54

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

Twitter Feed

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.