mercoledì, 20 giugno, 2018
Sei qui: Home / G / GOOD BODY, IL CORPO GIUSTO - regia Giuseppe Bertolucci e Luisa Grosso

GOOD BODY, IL CORPO GIUSTO - regia Giuseppe Bertolucci e Luisa Grosso

Good body, il Corpo giusto Good body, il Corpo giusto Regia Giuseppe Bertolucci e Luisa Grosso

di Eve Ensler
traduzione: Samuela Pagani
regia: Giuseppe Bertolucci e Luisa Grosso
scene e costumi: Chiara Lambiase
con Angela Baraldi, Chantal Buseruka Safi, Fiorella De Pierantoni, Simona Gori, Giorgine Mango, Muna Mussie, Milite Ogbazghi, Daniela Piperno, Niurka Ramirez, Tita Ruggeri, Cristina Volta
Milano, Superstudio, 5 e 6 maggio 2007

Corriere della Sera, 8 giugno 2007
«Good body», pièce dolorosamente acuta

Il Festival «La fabbrica dell' Uomo-Identità e passioni- Le nuove stagioni del desiderio» curato da Outis, offre un complesso sguardo su quella terra di confine fra teatro, arte, musica e video. Tra le tantissime proposte, alcune modeste, ve ne sono altre di bell' interesse come lo studio per «Diatriba d' amore contro un uomo seduto» di Gabriel García Márquez con la regia di Alessandro D' Alatri, e spettacoli che, date le poche repliche, vale la pena di inseguire per l' Italia come «Good Body» di Eve Ensler con la regia di Giuseppe Bertolucci e Luisa Grosso che sarà a fine giugno a Bologna al Museo d' Arte Moderna. Uno spettacolo che all' intelligenza, all' acutezza dolorosa dell' autrice unisce la raffinatezza di una regia colta che sa intessere frammenti di vita per comporre un quadro lucido e ironico di disagio e di nevrosi: il disagio delle donne che vivono in corpi che escono dai «modelli» di bellezza imposti. Per la donna repressione e controllo passano attraverso il corpo che le viene sottratto per diventare merce di scambio e di consumo, e, nella migliore delle ipotesi, bene commerciabile con i media che lo impongono agile, scattante, magro, soprattutto magro, e sempre giovane. E così ecco corpi reinventati dalle plastiche, dalle liposuzioni, dal silicone, dai piercing, corpi per piacere e quasi mai per piacersi, corpi imposti, corpi odiati. I corpi delle donne di Eve Ensler nel bellissimo testo reso materia incandescente da undici donne che raccontano piccole storie che nascondono grandi verità, le verità di madri ingombranti che generano mostri di nevrosi, di chili di troppo che diventano montagne insormontabili, di identità violate e cancellate fino all' invito finale ad accettarsi così come si è in una sorta di preghiera laica per chi non è padrona del proprio corpo, recitata davanti ad una grande, colorata, liberatoria coppa di gelato. Brave le undici attrici. IL FESTIVAL «LA FABBRICA DELL' UOMO» Superstudio Più, fino al 10 giugno

Magda Poli

Ultima modifica il Venerdì, 20 Settembre 2013 06:44

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.