lunedì, 18 marzo, 2019
Sei qui: Home / C / COSMETICA DEL NEMICO (LA) - regia Corrado Accordino

COSMETICA DEL NEMICO (LA) - regia Corrado Accordino

La cosmetica del nemico La cosmetica del nemico Regia Corrado Accordino

da Amèlie Nothomb
con Corrado Accordino, Lara Franceschetti e Daniele Ornatelli
scene e costumi Maria Chiara Vitali
drammaturgia e regia Corrado Accordino
produzione La Danza Immobile / Teatro Binario 7
Monza, Teatro Binario 7, Maggio 2008

www.Sipario.it, 14 luglio 2008

Su di una scena costruita come un’opera d’arte, resa viva dalle sculture misteriose e potenti di Fabrizio Pozzoli, cominciano a muoversi e ammiccarsi, sulle note tirate e incalzanti di un noto rapper bianco, due uomini. Due affascinanti manager in carriera. Di quelli che hanno tutto sotto controllo. Sembrano conoscersi bene. Sembrano complici. Complici di un destino beffardo, che un giorno li ha fatti incontrare. Sullo sfondo, seduta, immobile, una donna. Chi è? E chi sono i due uomini? Realmente si conoscono? Niente è come sembra e tutto si trasforma. La musica si ferma e la scena diviene la sala d’attesa di un aeroporto. La donna rimane immobile e i due uomini, ora seduti, cominciano a studiarsi. I primi approcci, gli sguardi, l’insistenza sfacciata e grottesca di uno. La diffidenza dell’altro. Un incontro casuale in una sala d’aspetto. No, nulla è come sembra: un incontro premeditato mascherato dalle lusinghe della casualità. Inizia un dialogo mozzafiato, che porterà ad un sottile e violento gioco al massacro, che svelerà i lati oscuri dei due personaggi mettendo in mostra il nemico interiore: quello che segue una cosmetica perfetta.
Uno spettacolo avvincente, dirompente, tenuto sul filo del rasoio dall’inizio alla fine e che, anche quando si è certi di essere giunti ad una conclusione, sa stupire e sconvolgere ancora ribaltando l’ordine delle cose. Tratto dall’omonimo testo della scrittrice francese Amélie Nothomb e diretto da Corrado Accordino, è un’indagine sull’essere umano che strizza l’occhio al più famoso lavoro di Chuck Palahniuk pur rimanendo assolutamente originale e spiazzante. Interpretato con intensa energia dallo stesso Accordino, da Daniele Ornatelli - quasi impossibile lasciare la sala senza avere ancora davanti agli occhi il suo volto nella scena finale - e dalla brava Lara Franceschetti, perfetta, in un ruolo di secondo piano ma fondamentale, nella sua dimensione onirica di “bambola rotta”. Una messa in scena impeccabile che, come un perfetto meccanismo, riporta tutto al giusto dis-ordine, senza dimenticare di emozionare anche attraverso un’accurata e sentita scelta musicale.

Monica Fivizzani

Ultima modifica il Lunedì, 12 Agosto 2013 07:41

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.