martedì, 12 dicembre, 2017
Sei qui: Home / B / BELLEZZA E L'UTOPIA (LA) - regia Serena Sinigaglia

BELLEZZA E L'UTOPIA (LA) - regia Serena Sinigaglia

La bellezza e l'utopia La bellezza e l'utopia Regia Serena Sinigaglia

di e con Roberto Saviano
regia: Serena Sinigaglia
Milano, Teatro Grassi, dal 6 al 8 ottobre 2009

Corriere della Sera, 11 ottobre 2009
Roberto Saviano sull' Arca della parola

Con pacatezza e una straordinaria dolcezza narrativa da cui traspare la forza di un tormento costantemente confortato dalla parola e nella parola, Roberto Saviano racconta e si racconta ne La bellezza e l' inferno, un monologo penetrante, stravolgente. La regia è di Serena Sinigaglia. Parla di violenza e di libertà, di scelte di vita e di bisogno di verità. Parla di sé, dei libri che lo hanno formato, di Maradona, l' idolo dei 14 anni, di Miriam Makeba, dell' Africa in Italia, di gulag, di chi è morto per aver scritto come il nigeriano Ken Saro-Wiwe, del kalashnikov. E ci si accorge come la parola può essere etica, può essere l' Arca che ci salva da ogni diluvio, da ogni tragedia. E con queste parole che non sono vecchi stracci che si agitano nel solaio di una mente bombardata da un incessante, quotidiano «molto dire per nulla dire», ma una parola viva, che gira per il mondo, contaminata, pulsante, ad auspicare una rifondazione ontologica dei significati, Saviano racconta che bellezza e felicità tolgono terreno all' inferno, l' inferno della violenza, della menzogna, del cinismo, della prevaricazione, della mancanza di rispetto di sé e del prossimo, della guerra, dei lager e dei gulag, insomma a tutti gli inferni. Anche se la bellezza può essere così provocatoria, non nel senso comunemente inteso, da portare alla morte come nel caso delle due giovani donne iraniane Neda e Tarameh cui è dedicato il monologo e le cui foto proiettate feriscono per la luce di bellezza che emanano. Bellezza delle parole e del raccontare che Varlam Salamov oppone al tormento e alla morte nel gulag. Bellezza che è verità «perché la verità, nonostante tutto, esiste». E quando si è visto, ascoltato, «odorato» la febbre di chi, come l' autore di Gomorra, è in cerca della verità, rimane nel cuore una sorta di indelebile riverbero che è un' etica protezione contro il vuoto.

Magda Poli

Ultima modifica il Venerdì, 09 Agosto 2013 06:42

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.