sabato, 20 luglio, 2019
Sei qui: Home / V / VIAGGIO A REIMS (IL) - regia Luca Ronconi

VIAGGIO A REIMS (IL) - regia Luca Ronconi

Il viaggio a Reims Il viaggio a Reims Regia Luca Ronconi

di Gioachino Rossini
direttore: Ottavio Dantone
regia: Luca Ronconi, scene: Gae Aulenti, costumi: Giovanna Buzzi
con Patrizia Ciofi, Daniela Barcellona, Annick Massis, Carmela Remigio, Juan F. Gatell Abre, Juan F. Gatell Abre
Coro e Orchestra del Teatro alla Scala
Milano, Teatro alla Scala, dal 7 aprile al 10 maggio 2009

Corriere della Sera, 9 aprile 2009
«Il viaggio a Reims»: con la regia di Ronconi l' opera è multimediale

Quando andò in scena nel 1985, segnò una delle tappe più gloriose della storia moderna della Scala: il miglior Abbado, il miglior Ronconi, un cast irripetibile e soprattutto la scoperta di un titolo tra i più ispirati di Rossini di cui quasi si ignorava l' esistenza: un' epifania. Ma anche oggi, 24 anni dopo, Il viaggio a Reims conquista, avvince, rapisce. Gli appassionati sanno tutto ormai su questa strana opera, il cast è solo «buono», la direzione di Ottavio Dantone criticabile, eppure il successo è ancora vivacissimo. Merito di una messinscena forse la migliore mai realizzata da Luca Ronconi in sede lirica. L' idea è che il teatro e la città sono tutt' uno, in quanto il pubblico è personaggio e viceversa. Gli spettatori vedono su schermi la gente che assiste al passaggio del corteo regale per le vie della città; quelli al di fuori vedono su altri schermi cosa accade in sala, finché con l' ingresso del corteo in teatro si festeggia l' incoronazione del re (il re peraltro è in ritardo e arriva di corsa: scena comicissima). Una trovata? No, una geniale traduzione della peculiarità del Viaggio a Reims di far coincidere pubblico e personaggio: vi si raccontano infatti le avventure di una serie di nobili di mezza Europa che vorrebbero recarsi a Reims per l' incoronazione di Carlo X (occasione per cui Rossini compose questo lavoro). Anche loro, dunque, sono personaggi che si fanno pubblico. Ma nella realizzazione dell' idea c' è tanto altro, un fuoco di fila d' invenzione (irresistibile il dettaglio della carrozza che si rovescia), di recitazione appropriata, leggerezza, poesia (il balletto delle marionette dei Colla è un incanto), senza mai dimenticare il graffio sarcastico di cui Ronconi è maestro assoluto. Musica e teatro si elettrizzano a vicenda. Con Abbado (non il «messia», il suo ritorno l' anno prossimo è piuttosto la ciliegina sulla torta di una Scala col vento in poppa anche se con qualche bonaccia) il teorema tornava alla perfezione. Con Dantone meno. In questo terreno il pur bravo direttore non è incisivo come in quello barocco ch' è abituato a calcare. E gli effetti si sentono soprattutto nel Sestetto, nell' aria di Sidney e nel successivo Duetto: tre numeri seduti e senza grinta nell' economia di una partitura che di numeri ne ha solo nove. Cast che diverte e si diverte: ottimi Ulivieri, Ciofi e Barcellona; bene Remigio, Massis, Gatell, Korchak e Capitanucci; così così Miles e Praticò. Ci sono anche coristi, ballerine, mimi e comparse. È una festa del teatro. Bello che si sia devoluto l'incasso ai terremotati abruzzesi, come annunciato dal sovrintendente Lissner a sipario chiuso.

Enrico Girardi

Ultima modifica il Lunedì, 22 Luglio 2013 08:15
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.