domenica, 18 agosto, 2019
Sei qui: Home / Teatro / Il giovane Strehler – Da Novara al Piccolo Teatro di Milano - di Clarissa Egle Mambrini

Il giovane Strehler – Da Novara al Piccolo Teatro di Milano - di Clarissa Egle Mambrini

rec libri teatro strehlerClarissa Egle Mambrini
IL GIOVANE STREHLER – DA NOVARA AL PICCOLO TEATRO DI MILANO
lampi di stampa, 2013, € 24,00, pp. 366

Di Giorgio Strehler, celeberrimo regista a livello internazionale, tutto si sa degli anni della maturità al Piccolo Teatro di Milano, fondato nel 1947, poco o nulla degli esordi sul piano attoriale o registica. Eppure, come dice il titolo del volume a lui dedicato, c'è un giovane Strehler sul quale vale la pena di soffermarsi, per coglierne appieno la personalità artistica nel suo formarsi step by step. Grazie all'opera di Clarissa Egle Mambrini veniamo così introdotti in un universo sconosciuto, o quanto meno poco conosciuto e conosciuto da pochi, in cui Giorgio Strehler esordisce nella regia in tempo di guerra con due spettacoli allestiti a Novara. Compiere a ritroso questo percorso è l'occasione per approfondire la conoscenza umana e professionale dell'artista in una fase della sua vita in cui è anche attore e teorico teatrale.
Questo è reso possibile dalla ricca documentazione raccolta nel volume, locandine, dibattiti, interviste, cronache, testimonianze, rassegne stampa, brani di libri, articoli e saggi dell'epoca, alcuni dei quali firmati dallo stesso Strehler, materiali fotografici, biografici e bibliografici. Un lavoro minuzioso che apre preziosi spiragli al lettore curioso e appassionato del backstage, compiuto con grande passione e pazienza da Clarissa Egle Mambrini, che con quest'opera rende omaggio alla sua città. Novarese d'origine, l'autrice ha collaborato sul piano artistico ed organizzativo con diverse strutture culturali cittadine ed ha pubblicato saggi di cinema e teatro, alcuni dei quali dedicati alla realtà della sua terra. Ne è un esempio Risaia in celluloide nel volume Affreschi del mondo contadino (EOS Editrice, 2007). Chi meglio di lei poteva dunque cimentarsi nella titanica impresa di ricostruire un mondo remoto, reso attuale dalla sua preziosa ricerca ed in grado di offrirci un ritratto a tutto tondo del giovane Strehler.

Myriam Mantegazza

Ultima modifica il Domenica, 08 Febbraio 2015 10:04
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via Garigliano 8, 20159 Milano MI, Italy
  • +39 02 31055088

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.