mercoledì, 19 settembre, 2018
Sei qui: Home / Cinema / Steven Spielberg - di Mauro Resmini

Steven Spielberg - di Mauro Resmini

Steven Spielberg - di Mauro Resminidi Mauro Resmini
STEVEN SPIELBERG
Il Castoro, Milano, euro 14.90, pp.184
(CINEMA - Alberto Pesce)

Dagli esordi di Duel (1972), Sugarland Express (1974), Lo squalo (1975) all''E.T. (1982) in un futuro senza data ammodernata storia di Pinocchio, dai tre capitoli del leggendario Indiana Jones alle prese con I predatori dell'arca perduta (1981) o nel Tempio maledetto (1984) o All'ultima crociata (1989), con Harrison Ford eroe tutto azione e psicologia elementar, sino a riletture della Grande Storia, l'Olocaust con Schindler's List (1990), lo schiavismo "all.colored" di Amistad! (1998), il duro immaginario bellico di Salvate il soldato Ryan (1998), i terroristici risvolti di Munich (2002) e il ritratto Lincoln (2012) che ha del mitico nell'aspirazione a cambiare il mondo, quelli di Steven Spielberg sono film affabulati con millimetrico incastro di fiabesco e tecnologico, non importa se talvolta con un immaginifico "amore di pancia, non di testa".
Proprio muovendo su questa sua definizione, Mauro Resmini ne fissa la poetica che da una parte si traduce in una voglia di "annullare la distanza" tra schermo e spettatore, mediando racconto con un "linguaggio condiviso, esperanto di immagini che parli (e che sia vendibile) a tutti", e dall'altra ama filtrare il reale con un immaginario che sia "fantasia di un revival dell'età aurea del cinema classico".
Su questa duplice falsariga, da Duel dove "ogni movimento è mappato, ogni azione comporta una reazione uguale e contraria" sino a Lincoln "somma di Schindler's List e Amistad, ma filtrati attraverso il pessimismo di Prova a prendermi e Munich", Resmini distende approfondite analisi dei lungometraggi spielberghiani, facendone emergere ossessive dinamiche e stereotipie di un processo creativo che sa adattare il talento all'argomento, intrecciando e mischiando plurime modalità, dentro "una magia ipnotica e primordiale del cinema" che coinvolge ed incanta.

Alberto Pesce

 

 

 

Ultima modifica il Domenica, 19 Aprile 2015 08:41

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.