giovedì, 18 ottobre, 2018
Sei qui: Home / R / ROBIN HOOD - regia Mauro Simone

ROBIN HOOD - regia Mauro Simone

"Robin Hood", regia Mauro Simone "Robin Hood", regia Mauro Simone

il musical con Manuel Frattini, Fatima Trotta, Maurizio Semeraro,
Gabriele Foschi, Andrea Verzicco in Sir Snake, Federica Celio, Giulio Benvenuti
E con: Federico Colonnelli, Luca Laconi, Gianmarco Gallo, Piero Mattarelli,
Pierluigi Lima, Paolo Ciferri, Lucrezia Stopponi, Arianna Bertelli,
Silvia Riccò, Martina Maiorino e Elena Barani
musiche di Beppe Dati, arrangiate da Eric Buffat
coreografie di Gillian Bruce
regia di Mauro Simone
Teatro Signorelli di Cortona, 18 dicembre 2017

www.Sipario.it, 19 dicembre 2017

"Robin Hood, il musical". Nella foresta di Sherwood, tra atmosfere naïf e avventura

Ben confezionato. È stato questo il mio pensiero durante lo spettacolo, a mio parere né eccelso né mediocre, ma sicuramente un prodotto ben costruito, intessuto dalla freschezza ed energia degli attori e dalle riuscite scene d'insieme coreografiche. Si tratta di un "Robin Hood" che in parte riecheggia il celebre cartone animato Walt Disney, con i personaggi fortemente caricati e macchiettistici, in parte ci presenta delle novità importanti, quali le musiche di Beppe Dati, arrangiate da Eric Buffat, e le coreografie di Gillian Bruce, a volte da numeri circensi, proprio come la prima, quella nella quale troviamo un re Giovanni posto in un piano superiore con la sua gigante veste che crea un'enorme piramide, dai cui fori fuoriescono prima le mani e poi i volti di altri personaggi. Le scene sono di norma piuttosto semplici e sfruttano degli sfondi in 3d, i quali descrivono di volta in volta i diversi luoghi; scarseggiano invece gli oggetti in scena, si lasciano soltanto quelli indispensabili alla creazione della scenografia e quelli che concretamente servono all'attuazione dei numeri degli attori/cantanti/danzatori.
Per quanto riguarda i performer, mi piace citare la prova di Andrea Verzicco, nei panni di Sir Snake, il malvagio serpente consigliere del re Giovanni. Il rettile non è altro che un pupazzo burattino che Verzicco si tiene nella mano, attribuendogli le sue parole e le sue gestualità in modo eccezionale, trasformando un fantoccio senza vita in un vero e proprio personaggio che sa esprimersi al pari di uno in carne e ossa.
La Lady Marian Fatima Trotta, con questa produzione alla sua prima apparizione teatrale, è convincente, si vede infatti che l'attrice si trova perfettamente a suo agio in questo ruolo, che oscilla tra la commedia e il naïf – gamma dell'intero spettacolo, dove a dire il vero i testi delle canzoni, a causa della loro eccessiva semplicità, a volte lasciano un po' a desiderare -, comportandosi bene dal punto di vista istrionico e dimostrando di sapere impostare la voce nel canto. Ottimo poi il feeling con il Robin Hood Manuel Frattini, che ormai conosciamo per la sua attitudine a manifestarsi sempre con freschezza, spontaneità e vitalità, dando anche prova delle sue abilità ginniche, coreutiche e canore.
In definitiva, una buona opera d'insieme quella del regista Mauro Simone, che attraverso una serie di scene chiuse trova infine organicità. Forse il tutto è un po' troppo ingenuo e infantile, è per questo che, nonostante questo spettacolo venga fatto passare anche per adulti, ritengo sia più adatto ai bambini, senza comunque togliere la possibilità che anche i più grandi possano tranquillamente divertirsi.

Stefano Duranti Poccetti

Ultima modifica il Martedì, 19 Dicembre 2017 20:32

Articoli correlati (da tag)

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.