venerdì, 21 settembre, 2018
Sei qui: Home / A / ALTRA META' DEL CIELO (L') - Regia e coreografia di Martha Clarke

ALTRA META' DEL CIELO (L') - Regia e coreografia di Martha Clarke

Serena Sarnataro in L’altra metà del cielo Serena Sarnataro in L’altra metà del cielo Regia e coreografia di Martha Clarke. Foto Brescia-Amisano.

Regia e coreografia di Martha Clarke
musica e drammaturgia di Vasco Rossi
Teatro alla Scala, Milano, dal 6 al 13 settembre 2013

www.Sipario.it, 16 settembre 2013

Dopo il debutto nell'aprile 2012, tornano sul palco scaligero le donne di Vasco Rossi con un balletto coreografato da Martha Clarke e dedicato, come dice il titolo, "all'altra metà del cielo". Sono tre le protagoniste femminili, Albachiara, Silvia e Susanna, al cui scorrere dell'esistenza dall'adolescenza alla maturità, alla crescita ed all'abbandono abbiamo modo di assistere attraverso dodici quadri, quattro per ognuna di loro, cui si aggiunge un tredicesimo quadro finale corale, comune a tutte e tre. Ogni scena è accompagnata da una canzone di Vasco Rossi, il quale ha curato personalmente la drammaturgia dell'opera in modo tale da costruire il percorso delle tre interpreti, facendone emergere la personalità step by step e rendendo partecipe lo spettatore delle aspirazioni, delle delusioni, delle realizzazioni di ciascuna. Albachiara, come dice il nome sempre vestita di bianco, sognatrice e tormentata, Silvia, in blu, vitale e curiosa, Susanna, in rosso, esuberante e sexy: tre creature in cerca di identità e di risposte che si raccontano lungo la strada scandita dal sound della rockstar.
«Quando mi hanno chiesto di scrivere la drammaturgia di un balletto con le mie canzoni – spiega Vasco Rossi – le ho riviste tutte e, nell'arco di una notte, ho scelto quelle che potevano essere unite in un unico racconto. E in pochi giorni è nato il soggetto di L'altra metà del cielo. Ci sono voluti più di due anni per la progettazione e realizzazione, ma penso che ne sia valsa decisamente la pena.»
I titoli delle canzoni prescelte, oltre, naturalmente, ad Albachiara, Silvia e Susanna, che danno il nome alle protagoniste, sono Anima fragile, Brava, Gabri, Incredibile romantica, Brava Giulia, Delusa, Jenny è pazza, Laura, Sally, Un senso. Pur mantenendo il testo e la melodia, le canzoni sono state arrangiate e vestite in forma classica da Celso Valli, il quale ha proceduto ad una decostruzione e rivisitazione completa delle composizioni. «Ho estrapolato solo le linee melodiche e i testi ed ho eliminato il resto. – dice lo stesso Valli - Ho provato a fondere questi elementi di scrittura con le suggestioni dei grandi compositori del Novecento e fine Ottocento. Tutto questo attraverso l'uso dell'orchestra sinfonica, senza utilizzare strumenti musicali associati al rock. Vasco ha cantato successivamente, e con grande entusiasmo, sulla musica così riorchestrata.»
Il risultato è notevole: le sue canzoni, associate alla suggestione di un'orchestra sinfonica di settanta elementi, affascinano anche un pubblico tradizionale, che non rientra nei fans abituali del cantante. Su questo sfondo musicale la coreografia di Martha Clarke crea un effetto di elevata qualità estetica e di forte carica emotiva. La coreografa traccia con grande sensibilità l'evoluzione interiore delle protagoniste, le cui sottili sfumature psicologiche sono sottolineate anche dai deliziosi costumi di Nanà Cecchi e dalle belle scene di Robert Israel. E, naturalmente, è merito delle brave e belle danzatrici, a sere alterne Sabrina Brazzo e Petra Conti (Albachiara), Stefania Ballone e Serena Sarnataro (Silvia), Beatrice Carbone ed Emanuela Montanari (Susanna), coadiuvate dai loro partner maschili, riuscire a dare un volto alle donne di Vasco, in modo che il corpo e l'anima si fondano in un insieme armonioso.

Myriam Mantegazza

Ultima modifica il Lunedì, 16 Settembre 2013 07:18

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.