martedì, 28 marzo, 2017
Sei qui: Home / Recensioni / Sipario Scuola GE-CREMA / L'UOMO LA BESTIA E LA VIRTU': CAPODANNO SENZA IL BOTTO

L'UOMO LA BESTIA E LA VIRTU': CAPODANNO SENZA IL BOTTO

L'UOMO LA BESTIA E LA VIRTU': CAPODANNO SENZA IL BOTTO

Arianna Fecit 4F Liceo D'Oria Genova

La commedia "L'uomo, la Bestia e la Virtù" di Pirandello, scelta proprio per il periodo di Capodanno a Genova nella versione diretta da Giuseppe di Pasquale con Geppy Glejeses protagonista affiancato da Marianella Bargilli e Marco Messeri, in scena a Genova al Teatro della Corte fino al 3 gennaio 2016, delude le aspettative.

La promessa di risate si riduce a pochi passaggi e il solido testo di partenza è oscurato da alcune scelte rappresentative troppo caricate e buffonesche, la messa in scena non appare "graffiante" e "feroce" come avrebbe voluto essere.
La storia si basa sul classico triangolo amoroso del marito, la Bestia, la moglie, la Virtù, e l'amante, l'Uomo, interpretato in maniera eccellente da Geppy Gleijses: quando lei rimane incinta è necessario attuare un piano perché la paternità del marito sia plausibile e quel figlio non rovini le vite della moglie e dell'amante.
Dopo un onesto sfogo sulle colpe del marito e sui suoi doveri nei confronti della moglie, dettato dal terrore che il piano non abbia funzionato, Paolino, l'amante, scopre in realtà che i risultati sono perfino maggiori del previsto. Avviene quindi un capovolgimento di situazione: la moglie rimane Virtù, ma è vestita di dissolutezza, la Bestia afferma di possedere le caratteristiche dell'Uomo, e l'Uomo si autodefinisce Bestia. Il finale è forse la parte che vale l'intera rappresentazione, una conclusione che induce a riflettere ancor più della metafora dell'albero abbandonato. Quest'ultima è un appello, l'altra è un interrogativo tipicamente pirandelliano: è realmente possibile porre delle etichette sulle persone? Ed in base a quali considerazioni?

Ultima modifica il Venerdì, 06 Maggio 2016 08:09
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

Twitter Feed

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.