venerdì, 20 luglio, 2018
Sei qui: Home / DIRETTORI D'ORCHESTRA / Daniel Harding

Daniel Harding

Daniel Harding Daniel Harding

Nato a Oxford, ha iniziato la sua carriera come assistente di Simon Rattle alla City of Birmingham Symphony Orchestra, con la quale ha debuttato a livello professionale nel 1994. Ha poi assistito Claudio Abbado presso i Berliner Philharmoniker, con i quali ha debuttato nel 1996 al Festival di Berlino.
Music Director dell'Orchestra della Radio Svedese, Principal Guest Conductor della London Symphony Orchestra, Conductor Laureate della Mahler Chamber Orchestra, in precedenza è stato Principal Conductor e Musical Director della Mahler Chamber Orchestra (2003-11), Principal Conductor della Trondheim Symphony (1997-2000), Principal Guest Conductor della Norrköping Symphony della Svezia (1997-2003).
È Direttore ospite dei Wiener Philharmoniker, della Staatskapelle di Dresda (che ha diretto entrambe al Festival di Salisburgo), del Royal Concertgebouw di Amsterdam, dell'Orchestra della Radio Bavarese, del Gewandhaus di Lipsia e della Filarmonica della Scala. Altre sue presenze come ospite: Berliner Philharmoniker, Filarmonica di Monaco di Baviera, Orchestre National de Lyon, Filarmonica di Oslo, Filarmonica di Londra, Filarmonica Reale di Stoccolma, Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Orchestra of the Age of Enlightenment, Filarmonica di Rotterdam, le Orchestre della Radio di Francoforte e l'Orchestre des Champs-Élysées di Parigi. Fra le orchestre americane da lui dirette: New York Philharmonic, Philadelphia Orchestra, Los Angeles Philharmonic e Chicago Symphony Orchestra.
Nel 2005 ha inaugurato la stagione scaligera con una nuova produzione di Idomeneo di Mozart; nel 2007 vi è ritornato sia per Il castello del duca Barbablù di Bartók sia per Il prigioniero di Dallapiccola e più di recente nel 2011 per Cavalleria rusticana di Mascagni e Pagliacci di Leoncavallo.
La sua esperienza operistica include: Ariadne auf Naxos di R. Strauss, Don Giovanni e Le nozze di Figaro di Mozart al Festival di Salisburgo con i Wiener Philharmoniker, The Turn of the Screw di Britten e Wozzeck di Berg al Covent Garden di Londra, Die Entführung aus dem Serail di Mozart alla Bayerische Staatsoper, Die Zauberflöte di Mozart alle Wiener Festwochen e Wozzeck al Theater an der Wien di Vienna. Abitualmente presente al Festival di Aix-en-Provence, vi ha diretto, fra l'altro, nuove produzioni di Così fan tutte, Don Giovanni e Le nozze di Figaro di Mozart, The Turn of the Screw, La traviata di Verdi, Evgenij Onegin di Čajkovskij. Nella stagione 2013-14 debutta al Teatro alla Scala in Falstaff di Verdi, nonché alla Deutsche Staatsoper di Berlino e alla Staatsoper di Vienna con Der fliegende Holländer di Wagner.
Fra le sue registrazioni recenti: Decima Sinfonia di Mahler con i Wiener Philharmoniker, Carmina Burana di Orff con l'Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese, Quarta Sinfonia di Mahler con la Kammerphilharmonie di Brema, Billy Budd di Britten con la London Symphony Orchestra (Grammy Award for Best Opera), Don Giovanni e The Turn of the Screw (Choc de l'Année 2002, Grand Prix de l'Académie Charles Cros e Gramophone Award), entrambi con la Mahler Chamber Orchestra, e inoltre composizioni di Lutosławski con Silveig Kringelborn e l'Orchestra da Camera Norvegese e lavori di Britten con Ian Bostridge e la Britten Sinfonia (Choc de l'Année 1998).
Nel 2002 è stato insignito del titolo di Chevalier de l'Ordre des Arts et des Lettres dal Governo Francese e nel 2012 eletto membro della Accademia Reale Svedese di Musica.

Ultima modifica il Giovedì, 09 Gennaio 2014 09:46
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.