giovedì, 27 aprile, 2017
Sei qui: Home / DIRETTORI D'ORCHESTRA / Benedetto Montebello

Benedetto Montebello

Benedetto Montebello Benedetto Montebello

Nato a Roma, compie gli studi nella sua città, presso il conservatorio di S. Cecilia diplomandosi in chitarra, strumentazione per banda, composizione e, col massimo dei voti, in direzione d’orchestra.
Completa la sua preparazione laureandosi in lettere presso l’università "La Sapienza" di Roma, col massimo dei voti.
Si perfeziona in direzione d’orchestra, tra gli altri, con i maestri G. Kuhn presso i Pomeriggi Musicali e D. Gatti presso l’Accademia Nazionale di S. Cecilia.

Nel 1995 è vincitore assoluto del premio Rinaldi quale miglior direttore d’orchestra del conservatorio di S. Cecilia.

Nel 2006 vince il 1° premio del "Primo concorso internazionale di direzione d’orchestra "G. Patanè".

Ha diretto in Italia e all’estero complessi prestigiosi tra i quali:
- Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia;
- Orchestra del Teatro dell’opera di Roma;
- Orchestra regionale di Roma e del Lazio;
- Orchestra sinfonica di Radio Sofia;
- Orchestra nazionale di Burgas;
- Orchestra filarmonica nazionale di Oradea;
- Orchestra filarmonica Oltenia di Craiova;
- Orchestra del teatro dell’opera di Stara Zagora,
cimentandosi in un vasto repertorio che comprende i massimi capolavori lirici e sinfonici della storia della musica, da quella barocca a quella contemporanea, comprese numerose prime esecuzioni assolute.

In particolare, del repertorio sinfonico predilige autori tardo-romantici e del primo novecento, di cui ha eseguito pagine immortali come, ad esempio: Stravinskj: L’uccello di fuoco e Histoire du soldat; Mussorgskj-Ravel: Quadri di un’esposizione; Rimskj-Korssakof: Sheherazade; Prokofiev: Il luogotenente Kije, oltre a numerose sinfonie e concerti di Brahms, Schumann, Shostakovic, Dvorak, Ciaikovskj, Bruckner, Rachmaninoff, Milhaud, Poulenc, Ibert, Respighi, Chopin, Strauss. Ecc.
Della sua attività recente si segnalano le esecuzioni del Requiem di Verdi, il debutto al teatro dell’opera di Stara Zagora con Tosca di Puccini e al teatro Mediteraneo-Giordano di Foggia con Il barbiere di Siviglia di Rossini; sono da citare ancora il debutto all’Auditorium Parco della musica di Roma, le esecuzioni della  Sinfonia n° 9 di  Beethoven, del Requiem di Mozart, dello Stabat Mater di Rossini, di Traviata, Serva Padrona, Tosca e Il barbiere di Siviglia e Cenerentola di Rossini nonché L’Elisir d’amore di Donizetti,  che hanno destato ogni volta notevoli consensi da parte di pubblico e critica.
Nel mese di novembre 2008 ha debuttato al Teatro dell’opera di Roma dirigendo il balletto di F. Herold  "La somnambule" con l’orchestra del Teatro dell’opera di Roma e il corpo di ballo dello stesso teatro, diretto da Carla Fracci. In questa occasione ha curato una nuova orchestrazione della partitura di Herold, che non veniva più eseguita da quasi un secolo, ricevendo critiche entusiaste sia per l’aspetto compositivo che per quello direttoriale.
Nel 2006 ha diretto un concerto lirico-sinfonico per soli, coro e orchestra in  onore e  alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi in occasione della sua visita ufficiale alla città di Foggia.

Di Benedetto Montebello, tra l’altro, è stato scritto:
"La direzione accorta, ma animata e competente di Montebello ha favorito non poco le felici prestazioni dei cantanti, e ha avuto modo di riscuotere un diretto apprezzamento nella sinfonia del "Nabucco", nell’Intermezzo di "Manon Lescaut", e nella sinfonia da "Guglielmo Tell", che ha scatenato un vero entusiasmo…(N. Sbisà, "La gazzetta del Mezzogiorno", 8-8-2001, concerto lirico sinfonico con K. Ricciarelli);

"…straordinario il direttore Benedetto Montebello che, dirigendo a memoria, ha saputo dare un’interpretazione sentita e a tratti commovente…(e) ha avuto l’ovazione del pubblico…" (M. Gioiosa, "Musica e scuola", esecuzione della sinfonia n° 9 di Beethoven).

"Sul podio dell’orchestra, precisa e compatta, Benedetto Montebello ha imposto tempi giusti e trovato colori sempre adeguati, senza indulgere né a eccessive esuberanze, né a deleteria fiacchezza, proponendo un’interpretazione equilibrata e convincente". (Aldo Genua Lemene, "Operaclick", 9-12-2005, Il barbiere di Siviglia-TeatroVerdi di S. Severo).
Ha inciso su CD in prima assoluta l’opera integrale per orchestra di G. Guaccero e il Concerto per chitarra, marimba e orchestra di Ennio Morricone, con l’orchestra dell’Accademia nazionale di S. Cecilia.

E’ stato docente di ruolo di direzione d’orchestra presso il conservatorio "U. Giordano" di Foggia nonché direttore stabile dell’orchestra sinfonica dello stesso conservatorio ininterrottamente dal 1996 al 2008. Attualmente è docente titolare di direzione d’orchestra presso il conservatorio "O. Respighi" di Latina.

Ultima modifica il Mercoledì, 26 Giugno 2013 08:15
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

Twitter Feed

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.