giovedì, 21 settembre, 2017
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / Teatro Massimo, Palermo - Estate e 2016

Teatro Massimo, Palermo - Estate e 2016

Teatro Massimo di Palermo Teatro Massimo di Palermo

A sottolineare la forte vocazione ad aprirsi alla città e al pubblico puntando ad un coinvolgimento non convenzionale, la Fondazione Teatro Massimo di Palermo sceglie di consacrare ai cittadini oltre cha ai rappresentanti della stampa, tutti riuniti sul palcoscenico del teatro, la conferenza stampa di lunedì 29 giugno per presentare la stagione estiva e quella del 2016. Relatori il sindaco della città Leoluca Orlando, il sovrintendente Francesco Giambrone, il direttore artistico Oscar Pizzo, il direttore musicale Gabriele Ferro e l'assessore al Turismo della Regione siciliana Cleo Li Calzi. Una riflessione sulle stelle e sull'origine dell'universo è il fil rouge della stagione estiva scandita da 10 appuntamenti. Al concerto inaugurale del 10 luglio alle 22 nel foyer del teatro che prevede 24 ore di musica con l'alternarsi di più di 100 pianisti impegnati in Vexations di Satie (ingresso libero) seguono gli appuntamenti al Castello Utveggio con The Planets di Holst e una conversazione con Piergiorgio Odifreddi (12 luglio), Also Sprach Zarathustra di Strauss insieme ad una riflessione filosofica di Massimo Cacciari (5 agosto) e Gli Angeli di Pärt (9 agosto).
Nella magnifica e lussureggiante sede estiva del Teatro di Verdura saranno protagonisti i ritmi popolari italiani e spagnoli, con Antonio Sparagna (6 agosto) ed Esperanza Fernandez (29 luglio), insieme ai Carmina Burana di Orff (19 luglio). Il 14 luglio, in prima esecuzione, Sirene per mare-Sinfonia per grandi navi alla banchina del porto di Palermo: un'opera appositamente commissionata dal teatro al compositore americano Alvin Curran che vedrà sette navi da crociere fare da soliste con le loro sirene e decine di barche dei diportisti rispondere come in un'orchestra, spettacolare e inedito questo appuntamento è dedicato alla patrona di Palermo Santa Rosalia nella serata del festino (ingresso gratuito).
Ricca di artisti internazionali e di nuove produzione (6 per l'esattezza), la stagione di opere, balletti e concerti 2016 è stata pensata all'insegna di alcune parole chiave – sottolinea il sovrintendente Giambrone: conti in ordine, il teatro chiude il bilancio in attivo per il secondo anno consecutivo; accessibilità al teatro durante tutti i giorni dell'anno; crescita e sviluppo con l'aumento della produzione di opere; qualità ed eccellenza assicurata dalla presenza di nomi internazionali quali Graham Vick, Robert Carsen, Giorgio Barberio Corsetti, Daniel Oren, Gabriele Ferro, Mariella Devia, Desirée Rancatore, Eleonora Abbagnato; innovazione nella ricerca di rapporti con il pubblico attraverso social network e apple mirate; costruzione di una rete di rapporti nazionali e internazionali intensificando le collaborazioni e le coproduzioni con i teatri di Torino, Bologna, Ancona, Anversa, Valencia, Sidney.
Si parte il 28 gennaio con la conclusione del Ring wagneriano con Götterdämmerung diretto dal regista inglese Graham Vick. La stagione prosegue con Attila di Verdi in programma a febbraio: interessante il debutto nel ruolo del protagonista dell'artista internazionale Erwin Schrott, direzione e regia firmate rispettivamente da Daniel Oren e Daniele Abbado; in aprile figura una nuova produzione de La Cenerentola di Rossini con la regia di Giorgio Barberio Corsetti; in programma a fine ottobre Jenůfa di Janáček nella produzione di Robert Carsen. Punto di forza la presenza dei soprani Elena Mosuc e Hui He, rispettivamente nel ruolo delle protagoniste di Lucia di Lammermoor (30 marzo-5 aprile) e Madama Butterfly (16-25 settembre). Fra le novità va segnalata la nuova opera di Giovanni Sollima - Il Caravaggio rubato, 5 e 6 marzo - con le immagini di Letizia Battaglia e il testo del giornalista Attilio Bolzoni.
Altrettanto ricca la stagione sinfonica, in cui spicca la serata donizettiana incentrata sulle protagoniste di Anna Bolena, Maria Stuarda, Roberto Devereux e affidata alla potente e raffinata interpretazione del soprano Mariella Devia (3 febbraio); celebri pagine del repertorio sinfonico e sinfonico-corale saranno interpretate da direttori come Gabriele Ferro, Daniel Oren, Fabio Biondi, Aziz Shokhakimov; da menzionare inoltre la presenza di protagonisti della danza, della musica e del canto come la ballerina Eleonora Abbagnato, il pianista Uri Caine, il trombettista Paolo Fresu.
Ad incantare e talvolta distrarre gli astanti lo sfondo che fa da cornice alla conferenza stampa, l'intramontabile bellezza del teatro di Giovan Battista Basile: il palco reale e la meravigliosa grande sala a ferro di cavallo rivestita di oro zecchino e tappezzerie in velluto rosso.
Per informazioni: teatromassimo.it; tel + 39 091 8486000; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Lunedì, 06 Luglio 2015 09:11

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

Twitter Feed

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.