giovedì, 18 ottobre, 2018
Sei qui: Home / Attualità / I fatti / IV Edizione del Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia Contemporanea, Genova 19 /26 novembre 2016.-di Etta Cascini

IV Edizione del Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia Contemporanea, Genova 19 /26 novembre 2016.-di Etta Cascini

Marco Schiavon Marco Schiavon

Si è conclusa con successo di critica e folta partecipazione la IV Edizione del Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia Contemporanea, Genova 19 /26 novembre 2016, dedicato al tema "Dio ama le donne?", con la premiazione del testo Stabat Mater di Marco Schiavon. La motivazione sottolinea ... Ben impostato e sostenuto, in un crescendo che evoca le tecniche del thriller, il dialogo rende evidente una condizione subalterna all'uomo, sia esso un cliente di strada o Dio stesso ... Ideato da Consuelo Barilari nell'ambito della XI Edizione del Festival dell'Eccellenza al Femminile, e ispirato al libro Dio odia le donne di Giuliana Sgrena, il premio ha stimolato riflessioni e quesiti sul rapporto donna e religioni, contribuendo a mettere in risalto la figura della donna nel teatro e nella cultura.

Ultima modifica il Martedì, 29 Novembre 2016 23:39

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.