martedì, 27 giugno, 2017
Sei qui: Home / Attualità / DAL MONDO / Interviste / Colloquio con Giuseppe Guzzetti di Mario Mattia Giorgetti

Colloquio con Giuseppe Guzzetti di Mario Mattia Giorgetti

Giuseppe Guzzetti Giuseppe Guzzetti

Avv. Giuseppe Guzzetti, Presidente Fondazione Cariplo

L'impressione, entrando per la prima volta da 40 anni che risiedo a Milano, nella sede della Fondazione Cariplo di via Manin è stata di trovarmi un ambiente di lavoro che rispecchia la professionalità di chi ci opera.
Arredamento di gusto, quadri importanti d'autore su pareti a tinte calde, tappeti preziosi, mobili antichi, personale gentile, ordinato, silenzioso nel lavoro.
Un contesto antico, settecentesco, dentro il quale si sviluppa per contro uno degli esempi principali di filantorpia moderna d'Italia.
E' qui che abbiamo incontrato il presidente Giuseppe Guzzetti, l'uomo che ha fatto crescere nel nostro Paese il sistema delle fondazioni di origine bancaria di cui Cariplo è certamente una delle massime espressioni.
Fondazione Cariplo è uno dei principali organismi filantropici in Europa e nel Mondo, uno dei pochi che ancora oggi non fa mancare il suo sostegno alla cultura, convinta che la cultura sia fondamentale per la crescita delle persone e – perché no – anche per lo sviluppo economico del nostro Paese. In poco più di vent'anni ha permesso la realizzazione di oltre diecimila iniziative in ambito culturale, con risorse per oltre 800 milioni di euro. Pochi possono dire di avre investito di più in cultura.
La fondazione si dedica a progetti a favore di un pubblico di diversa natura ed età; ha dunque molti punti d'incontro con la Fondazione Teatro Carlo Terron.
Cariplo sostiene non solo la cultura, ma anche organizzazioni non profit che operano nel campo del sociale, della ricerca e dell'ambiente. Lo fa cercando di valorizzare le buone idee,come recita lo slogan della recente campagna che ha lanciato i social network, "Una mille, centomila voci", che è anche presente sull'opuscolo che presenta i bandi 2013, principale strumento con cui la fondazione sostiene progetti senza fine di lucro.
Dalla voce del presidente, ad esempio, veniamo a sapere che la Fondazione ha investito per tre anni ingenti risorse nel progetto delle Residenze Teatrali che operano in Lombardia. Ben 22 realtà accompagnate nella fase di avviamento per renderle autonome, sufficientemente operative nel tempo. Un altro ambito della Fondazione è verso la sensibilizzazione e il coinvolgimento del pubblico fatto di giovani, con progetti mirati, quindi,nell'ambito scolastico.
Il colloquio con Guzzetti, più che una intervista come era nostra intezione di fare, è scivolato sul versante della reciproca conoscenza, dei consigli, dei suggerimenti..
Quando gli abbiamo raccontato il progetto che da anni Sipario tiene in vita, cioè quello di consegnare ai lettori della rivista "Sipario" sei "Assegni Teatro" che consentono di andare a teatro gratis (un cambio merce con i gestori teatrali in convenzione), ha sottolineato la genialità dell'idea semplice ma concreta. Come noi abbiamo trovato ben strutturati i bandi a cui si può accedere, e di cui alcuni sono senza scadenza.
Sul sito www.fondazionecariplo.it si può trovare tutto, in modo dettagliato.
Questa volontà di avvicinare il pubblico alla cultura, al teatro, più volte sottolineata dal Presidente Guzzetti, è il comune denominatore ad esempio con "Sipario Scuola", la pubblicazione che ospita gli articoli degli studenti delle Scuole che vengono chiamate a partecipare all'iniziativa, con la garanzia dei professori mentori di riferimento.
Fondazione Cariplo da anni ha avviato progetto LAIV, che coinvolge migliaia di ragazzi delle scuole superiori in laboratori per le arti interpretative dal vivo.
Ma il lettore deve conoscere il piano d'azione, che con garbo il Presidente ci sfoglia, sotto il naso, per "Promuovere la realizzazione e il rinnovamento dell'offerta culturale", cioè "perseguire nuove forme di sostenibilità per la cultura".
Domandiamo:
Qual è il problema?.
Da quasi un decennio, la Fondazione Cariplo promuove la sperimentazione e la diffusione di modelli efficenti di offerta culturale, anche attraverso forme di gestione integrata delle attività e dei beni e di connessione della cultura con i servizi, le risorse e le dotazioni del territorio. Nonostante le contrazioni delle risorse private e pubbliche, la Fondazione ha mantenuto pressoché invariato il sostegno nel campo dell'arte e della cultura; e le organizzazioni del settore sono state aiutate ad affrontare le crisi, incentivate a rafforzare le loro capacità imprenditoriali, al fine di riconoscere il valore economico oltreché civile della cultura".
Ma cosa intende per sostenibilità?
"Ci si riferisce alla necessità, per gli operatori del settore, di perseguire livelli più elevati di autonomia economico- finanziaria."
E quali sono le linee guida?
"I bandi si rivolgono alle organizzazioni culturali di natura privata nonprofit, che abbiano sede legale e operino prevalentemente nel territorio della regione Lombardia che vantino tre anni di attività costante e dimostrabile nel settore".
E per avvicinare il pubblico?
"Restituire centralità e protagonismo al pubblico e operare per un'estensione della domada cultura che punti su fattori qualitativi e innovativi di fruizione, condivisione e partecipazione, nella convinzione che ciò rappresenti anche una leva fondamentale di stimolo sul versante dell'offerta, sia perché favorisce una produzione e una diffusione ancor più qualificata e articolata, sia perché spinge alla ricerca di un rapporto più equilibrato fra soenibilità e qualità". Il budget per "avicinare il pubblico" ammonta a 2 milioni di euro.
Il piano d'azione prevede anche questi punti:
a) rafforzare il legame delle sale culturali polivalenti con il territorio.
Budget disponibile: €.1.500,000 (unmilioneciquecentomila)
b) favorire la coesione sociale mediante le biblioteche di pubblica lettura.
Il budget a disposizione ammonta a 1 milione di euro.
Il nostro Lettore apprezzerà con soddisfazione ciò che la Fondazione Cariplo fa per la Cultura, mettendo in campo Bandi sostanziosi a cui tutti i soggetti, in regola con le linee guida, possono partecipare.

Ultima modifica il Lunedì, 01 Luglio 2013 20:08
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

Twitter Feed

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.