domenica, 28 maggio, 2017
Sei qui: Home / Attualità / DAL MONDO / Brisbane / Come invogliare i giovani a conoscere l'arte coreutica

Come invogliare i giovani a conoscere l'arte coreutica

The Queensland Performing Arts Centre (QPAC), South Bank, Brisbane The Queensland Performing Arts Centre (QPAC), South Bank, Brisbane

Come invogliare i giovani
a conoscere l'arte coreutica

La politica di Lì Cunxin è vincente: direttore da cinque anni della Queensland Ballet, ha capito che la sopravvivenza di un'arte particolare, come il balletto, può essere sostenuta solo con una politica di coinvolgimento del pubblico e dei mecenati, piccoli o grandi che siano, più che con i contributi pubblici, che nella migliore delle ipotesi coprono un terzo dei costi di gestione dei dipendenti fissi, dei cachet degli artisti ballerini, dei creativi: costumisti, scenografi, coreografi, designer luci, musicisti, direttori di orchestra.
Allora, occorre ricorrere al pubblico e ai sostenitori privati. Ma come coinvolgerli? Degli sponsor si è già detto, in un precedente articolo. Ora ci occupiamo dei giovani, il pubblico di domani, poiché il parterre degli anziani ballettomani si riduce notevolmente.
Occorre, quindi, creare rapporti con le scuole e fare in modo che partecipino agli eventi, non solo assistendo alle rappresentazioni ma coinvolgendole nei meccanismi produttivi: insomma, portare gli studenti in palcoscenico a contatto con i tecnici, con la scenografia, con le luci, in modo da far capire loro il lungo e prezioso lavoro che si svolge fra le quinte, prima, durante e dopo. Allora, ecco che vengono invitate scolaresche ad assistere alle prove: ed ognuno spiega il proprio lavoro: da chi tiene il palcoscenico sempre pulito, al macchinista che spiega un trucco, un effetto. Si mostra il soffitto dove scendono e salgono scene, si parla di luci colorate sotto controllo dei computer, si mostra un costume. E poi, in fila indiana tutti in platea ad assistere alla prova. Per loro è una vera lezione di teatro, per la compagnia saranno i "passa parola" per altri spettatori. È così che si possono avere 17 repliche esaurite innanzi tempo in un teatro di oltre 800 posti, quale è il Playhouse QPAC. Meditate, meditate sovrintendenti italiani.

Ultima modifica il Venerdì, 17 Giugno 2016 07:16

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

Twitter Feed

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.