venerdì, 24 novembre, 2017
Sei qui: Home / Attualità / DAL MONDO / Astana / Ad Astana manca il teatro di prosa professionistico, salvo nostri errori

Ad Astana manca il teatro di prosa professionistico, salvo nostri errori

Bayterek tower, Astana Bayterek tower, Astana

Nonostante le continue ricerche fatte sul posto, chiedendo ai giovani, agli impiegati dell'albergo, cercando su un giornale locale, via internet, sembra incredibile, ma ad Astana non abbiamo trovato traccia di un teatro per attori professionisti, attivo da tempo sul fronte della drammaturgia sia classica che contemporanea.

Apprendiamo di lavori in corso per la costruzione di un teatro nazionale intestato a Gorky, il grande scrittore russo; veniamo a conoscenza della presenza di un teatro nella parte vecchia di Astana che fa solo teatro amatoriale. Per il resto c'è il vuoto. Eppure si sostiene che verso la cultura italiana c'è molto interesse, ma noi non abbiamo trovato traccia dei nostri autori più conosciuti nel mondo: Goldoni, Pirandello, De Filippo. Non ci sono neppure traduzioni. Ci auguriamo di sbagliare, di non aver cercato accuratamente. Speriamo.
Il nostro compito è comunque quello di dare informazioni in merito alla nostra ricerca e comunicarla ai nostri lettori.
Invece, forte attenzione viene riservata al melodramma, come abbiamo visto al teatro di "Astana Opera": forse perché Astana è in via di sviluppo, sul versante economico, quindi per politici, benestanti e uomini d'affari occorre un teatro che "passi", come la lirica, la musica e la danza.
Sappiamo inoltre che nell'ottobre 2015, grazie all'Ambasciata Italiana, con il sostegno concreto (cioè con dollari, per essere chiari) delle imprese italiane ENI, Italcementi, Iveco, Rina a Registro Navale, Caspian Ocean, Renco, Bonatti, Kios, Gruppo Lattanzio, Tuvia Trasporti, con il patrocino del Ministero della Cultura del Kazakhstan si è organizzato l'Anno per la Cultura Italiana, con due eventi al mese, soprattutto musicali, di danza, di architettura, arte, archeologia e gastronomia; sappiamo che la lingua italiana, pur essendoci possibilità di sbocco occupazionale verso le imprese italiane, è in declino, anche se presso l'Università Gumilev e l'Università delle Arti esistono cattedre di italianistica, ma ad ascoltare la voce dell'Ambasciata italiana ad Astana, sono poche le iniziative per la nostra lingua, e ancor meno per il teatro italiano.
E' evidente che non potevamo aspettarci di trovare tracce di drammaturgia italiana, ma dal momento che la classe politica molto lusinga le grandi imprese italiane, un minimo di attenzione ci sembrava doverosa anche se abbiamo riscontrato la stessa situazione per eventi di altre lingue. Qui si studia il kazako, il russo e l'inglese ma purtroppo non esiste teatro di prosa. La nostra ricerca comunque continua.

Ultima modifica il Mercoledì, 22 Giugno 2016 03:29

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.