mercoledì, 25 aprile, 2018
Sei qui: Home / Attualità / Comunicati Stampa / "LE GUERRE HORRENDE" al Cinema Farnese di Roma - 15 Aprile

"LE GUERRE HORRENDE" al Cinema Farnese di Roma - 15 Aprile

 "Le Guerre Horrende" di Luca Immesi e Giulia Brazzale "Le Guerre Horrende" di Luca Immesi e Giulia Brazzale

"Le Guerre Horrende"
al Cinema Farnese di Roma

Oggi, 16 aprile, alle ore 21, al Cinema Farnese di Roma viene presentato il film di Luca Immesi e Giulia Brazzale "Le Guerre Horrende".
Al termine del film i due registi dialogheranno col pubblico.
Con la stessa formula della presenza dei registi, il film andrà in tournée in Italia.

regia di: Luca Immesi, Giulia Brazzale
cast: Livio Pacella, Désirée Giorgetti, Dario Leone, Cosimo Cinieri
sceneggiatura: Livio Pacella, Luca Immesi, Giulia Brazzale
fotografia: Ivo Lucchin
montaggio: Giulia Brazzale
scenografia: Alice Laverda
costumi: Margherita Brazzale
musica: Michele Menini
produttore: Luca Immesi, Giulia Brazzale, Lorenzo Carvelli, Paolo Sardi
produzione: Esperimentocinema, con il contributo del MiBACT

Favola nera sulle guerre e sulla memoria, "Le guerre horrende" racconta lo straordinario incontro di tre singolari personaggi: il Capitano, malinconico reduce dal primo conflitto mondiale, artista girovago, esaltato e sognante, ormai ridotto a raccontare le sue storie alle creature del bosco, aiutato dal suo giovane e strambo scudiero. I due vivono una bizzara quotidianità fino all' irrompere di un soldato ferito vittima di una totale amnesia. I rapporti si fanno subito intensi: antipatia tra il primo e il nuovo arrivato, sintonia fra il soldato e lo scudiero. La situazione si carica di tensione emotiva fino all' ineluttabile epilogo, tra sconvolgenti rivelazioni e conseguenti colpi di scena. Il bosco, "selva oscura", diviene labirinto della memoria, nonostante la forsennata ricerca di una mappa per trovare una via d' uscita, l'unica liberazione possibile è proprio nel ricordo e nel racconto delle guerre, non solo la prima da cui proviene il protagonista, ma di tutte le battaglie, anche quelle più assurde, come quella tra le mosche e le formiche, raccontata all'inizio della storia.

NOTE DI REGIA:
L'idea alla base del nostro film è che il caos che ogni uomo si porta dentro, il proprio inferno personale, si proietta nel mondo esterno materializzandosi in faide, discriminazioni, violente ideologie fino a sfociare in vere e proprie guerre. Se ogni essere umano riuscisse a vincere il proprio conflitto interiore allora anche le guerre svanirebbero come neve al sole. La vera rivoluzione parte dall' individuo non dalla moltitudine. No war within, no war without. Tratto da una pièce teatrale di Pino Costalunga, la forza del testo scaturisce dall'idea di fondo che ogni guerra, da quelle denominate "horrende" dal Machiavelli, alla prima guerra mondiale o alla seconda, siano comunque sempre e solo guerre, tutte uguali e tutte atroci. Il testo inoltre presenta un lavoro sulla lingua veneta, questa volta il pavano, che era per noi un filo conduttore con il nostro film precedente, Ritual. Nel film ci sono anche dei momenti comici tratti appunto da Teofilo Folengo, Ruzante, autori fra l'altro cari a Dario Fo, ma anche attraverso questi momenti ilari si evince l'orrore e l'atrocità delle guerre.

Ecco come viene annunciato nella rubrica televisiva Cinematografo condotto da Gigi Marzullo.

Ultima modifica il Domenica, 15 Aprile 2018 21:54

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.