lunedì, 22 ottobre, 2018
Sei qui: Home / ATTORI-REGISTI / Andrea Brambilla

Andrea Brambilla

Andrea Brambilla Andrea Brambilla

Il percorso artistico di Andrea Brambilla ha inizio nel 1975 quando involontariamente debutta sul palcoscenico del Derby (notissimo cabaret di Milano) e lavora in coppia con Fosco Gasperi, oggi regista televisivo. Nel 1976 fonda il gruppo cabarettistico "La Compagnia della Forca" nel quale ci sono anche Nino Formicola, Barbara Marciano e Marco Columbro.

Nel 1977, in coppia con Nino Formicola, crea i personaggi del commissario Zuzzurro e del suo aiutante Gaspare per la Rai. La loro prima comparsa televisiva ufficiale è nel 1978 con la trasmissione "Non stop" insieme a Carlo Verdone, I Giancattivi, per la regia di Enzo Trapani.

Nel 1979 il duo viene ingaggiato ancora dalla Rai nel cast de "La Sberla" con Daniela Poggi, Gianni Magni e Gianfranco D'Angelo per la regia di Gianfranco Nicotra. Nello stesso anno è fra i protagonisti di una serie di telefilm dal titolo "Crocera di Miele" scritta e ideata da Paolo Limiti.

Nel 1980 scrive insieme a Gino Capone, e ne è anche interprete, il film "L'esercito più pazzo del mondo" con Nino Formicola, Felice Andreasi, Leo Gullotta, Massimo Boldi.

Nella stagione 1981/2 debutta in teatro in una commedia dal titolo "Gli amici" con Rita Pavone e Teddy Reno.

Dopo varie esperienze come autore di Teo Teocoli e Massimo Boldi in "Non lo sapessi ma lo so" e "Risatissima, fa ancora televisione nel 1984 per Antenna 3 con "Buccia di Banana" trasmissione di Beppe Recchia dove nasce il suo famoso tormentone "Ce l'ho qui la brioche!"

È di quell'anno l'assunzione da parte di Berlusconi, con la partecipazione al famoso "Drive In" con la regia di Beppe Recchia. Trasmissione che farà per quattro stagioni.

Nel 1985 scrive il primo libro con i personaggi di Zuzzurro e Gaspare disegnati da Silver (il creatore di Lupo Alberto) dal titolo "I casi di Zuzzurro e Gaspare"

Nel 1986 interpreta il ruolo di Andy nella commedia di Neil Simon "Andy e Norman", che riscuote un grosso successo di pubblico e di critica. La commedia ha avuto la ripresa televisiva ed è andata in onda due volte su Italia1.

Nel 1987 partecipa alla trasmissione "Festival" su Canale 5 con Lorella Cuccarini e Pippo Baudo con la regia di Gino Landi realizzando anche una cinquantina di comiche mute con l'aiuto e la regia di Alessandro Benvenuti.

Nel 1988 scrive il secondo libro con Silver dal titolo "Salve,sono il titolo"

Per Italia1, nel 1989, crea e interpreta "Emilio" trasmissione, di cui è anche autore, con Teo Teocoli, Silvio Orlando, Athina Cenci, Gene Gnocchi, Carlo Pistarino con la regia di Lella Artesi.

Visto il successo la trasmissione viene replicata nel 1990 con la regia di Beppe Recchia.

In occasione dei Mondiali di calcio in Italia crea e realizza "Emilio 90" con la regia di Marco Mattolini. Nel frattempo, sempre insieme a Formicola, scrive il terzo libro disegnato da Silver: "Quante palle" dedicato appunto ai Mondiali di calcio.

La stagione 1990/91 vede la coppia ancora in teatro con "Sete - l'allegria di perdersi" commedia scritta da lui e Alessandro Benvenuti con la regia di Alessandro Benvenuti.

Nell'autunno del '91 i due sono autori ed attori nelle sit-com "Andy e Norman" su Italia 1 (avventure e disavventure di due creativi della nota agenzia pubblicitaria J.W.Thompson) con MariaGrazia Cucinotta, Corrado Tedeschi, Giobbe Covatta e Carlo Pistarino per la regia di Francesco Lazzotti.

Nei primi mesi del '92 sono di nuovo al Ciak di Milano con "Non so se rendo preciso" lo spettacolo-riassunto dei loro quindici anni di carriera.

Nei mesi di luglio e agosto '92 conduce il "TG delle vacanze" (di cui è anche autore) in onda su Canale 5 con Aldo Giovanni e Giacomo, Maria Amelia Monti, Giobbe Covatta, Vito, Enzo Iachetti, Maria Grazia Cucinotta e tanti altri.

Sempre in quell'anno scrive anche il quarto libro con Silver dal titolo "Bella scoperta"

I primi di novembre dello stesso anno lo vediamo come "notaio-giudice-arbitro-conduttore" ,oltre che ideatore,in "Dido-menica" il "Gioco dei 9 secondo Zuzzurro e Gaspare" che va in onda su Italia 1 tutte le Domeniche alle 20,30.

Dal 2 febbraio 1993 al 14 marzo Brambilla e Formicola sono protagonisti e autori dello spettacolo teatrale "Mi aiuti a credermi" (Teatro Ciak di Milano).

Nel 1994 spettacolo teatrale "Te lo ricordi tu il purè" in scena al teatro Ciak di Milano con la partecipazione di Carlo Pistarino e con lui scritto e ideato.

Dal 21/2/94 ministriscia preserale per oltre quaranta puntate su Rai Uno abbinata alla lotteria "Gratta e Vinci". Nell'estate '94 va in onda su Rai 3 la trasmissione "Saxa Rubra"da lui ideata e scritta.

Sempre nel '94 Andrea interpreta il ruolo di GUIDO in "Belle al bar", un film di Alessandro Benvenuti con Alessandro Benvenuti e Eva Robin's.

La stagione teatrale '94/95 lo vede come protagonista sempre insieme a Formicola della commedia "Piume" scritta da lui stesso e da Francesco Freyrie, per la regia di Salvatore Samperi. Nella stagione teatrale 1995/96 ancora in duo con Formicola è protagonista in una delle più divertenti commedie di Neil Simon, prodotta dalla Fox & Gould "La strana coppia", per la regia di Marco Mattolini. Commedia campione di incassi per la prosa.

Nella primavera del '96 i due portano in giro per i vari teatri d'Italia lo spettacolo "Vero o Falso" di cui sono autori ed interpreti.

Nel 1995 partecipa come monologhista al programma, condotto da Enzo Iacchetti, "Ruvido Show", in onda su RAI UNO.

Nel giugno 1996 Andrea è "BRUNO PEDROTTI" nel film TV per Rai Uno "Linda e il brigadiere" con Nino Manfredi e Claudia Koll per la regia di Francesco Lazzotti.

Nell'estate dello stesso anno lui e Formicola sono ospiti fissi a "Sotto a chi tocca" con Pamela Prati, Pippo Franco e Maurizio Mattioli, trasmissione su Canale 5 con la regia di Mario Bianchi.

Nella stagione 1996/97 oltre a riprendere in teatro "La Strana Coppia" porta in scena la Commedia di Bobrick e Clark "Letto a tre piazze" per la regia di Marco Mattolini con Formicola ed Heater Parisi.

Nel 1997 è fra i protagonisti del film di Alessandro Benvenuti "I miei più cari amici" con Athina Cenci, Alessandro Gassman, Gianmarco Tognazzi, Eva Robin's, Nino Formicola, etc...

In quell'estate,con Formicola,partecipa alla seconda edizione di "Sotto a chi tocca".

Nella stagione 1997/98 sempre in teatro è protagonista dell'opera di Michael Frayn "Rumori fuori scena" prodotta dalla Fox & Gould con Formicola, Marzia Ubaldi ecc e con la regia di Marco Sciaccaluga. Commedia campione di incassi per la prosa.

Nel Novembre del 1997 ha la sua più bella produzione da quando lavora in questo campo: la nascita del suo secondo figlio Riccardo (questo a voi non interessa ma a lui si!)

Nella stagione 1998/99 riporta in tournee "Rumori fuori scena" che si rivela ancora campione di incassi per la prosa.

Nel 1999 è fra i vari protagonisti del primo film della Gialappa's "Tutti gli uomini del deficiente"

La stagione teatrale 1999/2000 lo vede portare in scena,per la prima volta in Italia, l'ultima opera di Michael Frayn "Alarms" e lo vede anche fare la sua prima regia.

Altri interpreti: Formicola e Rosanna Naddeo.Produzione Fox & Gould.

Ripresa televisiva andata in onda su Rai Due.

Nell'autunno del 2000, insieme a Formicola,partecipa alla trasmissione "Rido" di Rai Due scrivendone tutti i loro testi.

Nella stagione teatrale 2000/01 adatta ed interpreta, facendone anche la regia, la commedia di Françis Veber "La cena dei cretini" prodotta dalla Fox & Gould con Formicola, Carlo Pistarino, Alessandra Schiavoni, Andrea Di Casa, Giorgio Ganzerli.

Commedia seconda come campione di incassi per la prosa e accreditata di numerosi premi nel campo teatrale.

Nel Settembre del 2001 debutta al Festival di Benevento con un monologo di Denis Lumborg dal titolo "Una bella giornata" da lui diretto e interpretato

Nella stagione teatrale 2001/02 riprende la felice tournèe de "La cena dei cretini".

Nel mese di giugno del 2002 scrive, dirige ed interpreta, insieme a Formicola, lo spettacolo teatrale "che botta..." Lo spunto lo ha preso dall'incidente automobilistico da lui avuto mesi prima.

Per il Dicembre dello stesso anno scrive e porta in scena lo spettacolo "L'uovo di Natale" facendone la regia.

Nel mese di Gennaio del 2003 allestisce e fa la regia per la commedia "Il rompiballe" di Françis Veber con Gianmarco Tognazzi, Bruno Armando, Renato Marchetti, Guia Zapponi e Fausto Scialappa.

A Ottobre dello stesso 2003, per la stagione teatrale 2003/2004, fa la regia e porta in scena la commedia di Alan Ayckbourn "Parenti apparenti" con Formicola e Magda Mercatali. Con ottimo successo di critica e di pubblico.

Rappresentando sempre i due suoi spettacoli "Che Botta!" e "L'uovo di Natale" ad ottobre del 2004 scrive e partecipa alla trasmissione di Teo Teocoli "Il Teo Show" in onda su Canale 5.

Nel Dicembre del 2004 si cimenta nuovamente in un monologo interpretando il testo di John Fante con la regia di Giorgio Gallione "Il mio cane stupido" con ottimo successo di critica e di pubblico.

A febbraio del 2005 riprende la commedia di Alan Ayckbourn "Parenti apparenti" per il secondo anno.

A Settembre del 2005 allestisce a fa la regia di una nuova commedia di J.Orton "Ciò che vide il maggiordomo" con Formicola, Orsetta De Rossi, Renato Marchetti, Matteo Micheli e Eleonora D'urso.

Dal Febbraio del 2006 riprende la tournee de "Il mio cane stupido" per il secondo anno mentre inizia a preparare ed allestire un nuovo monologo tratto da, e in collaborazione, Michele SERRA dal titolo "Tutti i santi giorni".

Ad Ottobre 2006 riprende, per il secondo anno,la tournè di "Ciò che vide il maggiordomo" che porta avanti fino alla fine di Febbraio 2007 debuttando a Roma al teatro Ambra Jovinelli.

Nel mese di Marzo del 2007 debutta con un monologo scritto con Michele Serra dal titolo "Tutti i santi giorniI" al teatro Filodrammatici di Milano.

Ultima modifica il Domenica, 02 Giugno 2013 09:04
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Altro in questa categoria: « Raoul Bova Franco Branciaroli »

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.