sabato, 16 dicembre, 2017
Sei qui: Home / ATTORI-REGISTI / M - N / Mila Moretti

Mila Moretti

Mila Moretti Mila Moretti

Mila Moretti nasce a Roma nel 1953, ma vive e lavora a Siena dal 1986. Traduttrice simultanea per lo svedese, l'inglese e il francese, ha lavorato nei primi anni 80 presso la Cineteca Comunale ed il Cinema Lumière di Bologna. Ha tradotto a Modena per l'Ufficio Cinema la rassegna di cinema svedese "Luci d'inverno". Ha curato la traduzione e l'adattamento di quattro testi teatrali: "Un habit pour l'hiver" di Claude Rich, "Le rose di Fred Taylor" di Arne Tornqvist, "Medea" di Mia Tornqvist ed infine "Orchestra" di Jean Anouhil. Dal 1987 frequenta la scuola di teatro Laboratorio 9 di Firenze diretta da Barbara Nativi, e Francesco Burroni. Debutta con lo spettacolo "cinemattograffia", per la regia di Bruno Cortini: lo spettacolo tocca le maggiori città italiane e approda allo Zelig di Milano. Completa la sua formazione con Sergio Aguirre (Centro iniziative teatrali). Segue stages di canto (Avon Stuart), teatro-danza (Marco Solari, Gaia Scienza), uno studio su Kerouac (Lorenzo Minnelli) e improvvisazione teatrale (Pierre Laplace, Michel Lopez del Bataclan di Parigi, Sylvie Potvin, Lega Improvvisazione (Canadese). Nel 1992 fonda insieme a Francesco Burroni e ad altri attori toscani la Lega Italiana Improvvisazione Teatrale, Nel 1993 interpreta il monologo "Medea" per la regia di Sergio Aguirre. Nello stesso anno diventa allenatrice per la Lega Italiana Improvvisazione Teatrale e conduce la squadra dei Rossi alla vittoria del Campionato 93/94.
Partecipa, ancora in qualità di allenatrice ad un ciclo di trasmissioni per il terzo canale televisivo (DSE, dipartimento scuola educazione) sullo spettacolo in generale e sui "Match imprò" in particolare. Esordisce inoltre nella regia con lo spettacolo grafico-teatrale "La forza di Willy", produzione Compagnia Mano d'opera con Alessandro Valenti. Lo spettacolo debutta nella minirassegna "Siena ridens" promossa dal comune di Siena, proseguendo la sua tournèe a Bologna, Rimini, Verona, Roma.
Nell'aprile del 1994 recita nello spettacolo "Al Ristorante" per la regia di Michele Bertelli (produzione Compagnia Il Serraglio). Dal 1995 in poi promuove e cura i corsi del Laboratorio permanenteTeatrO2, fondato da lei medesima e dall'attore Martino Convertino. Dopo svariati progetti sui maggiori drammaturghi del Novecento, inizia un percorso sperimentale, partendo dallo studio del "Sogno" di Strindberg, facendo della struttura dell'opera del drammaturgo svedese la chiave di volta per l'inizio della ricerca sui meccanismi del lavoro onirico improvvisato. 2003 "Questa notte mi ha aperto gli occhi", dall'opera completa di Jonathan Coe: primo studio sperimentale sul sogno in quanto improvvisazione totale di montaggio collettivo (ad opera di tutte le maestranze di TEATRO2). Mette a punto un sistema di interazione improvvisata di tutte le maestranze (luci, fonica, scenografia) che agiscono creando lo spazio degli attori, mentre l'azione si svolge. Comincia a sperimentare su quello che diventerà il modus operandi per gli spettacoli futuri: il Dreamjob.
2007 Attrice in "Una Specie di Alaska" di H. Pinter, per la regia di Nino campisi.
2008 attrice in " Fando e Lis", di F. Arrabal, compagnia Media Aetas Napoli, regia Mario Brancaccio.
2009 Attrice nello spettacolo "Carta de Amor" prodotto da "L'albero Teatro Canzone", testo di Fernando Arrabal, regia di Giuseppe Roselli. Scrive il suo primo testo teatrale : Sigfrido", sull'opera di Sabina Spielrein. Lo porta in scena dirigendo il monologo interpretato dall'attrice Barbara Mazzi. Lo spettaco debutta con un grande successo di pubblico e critica, al Teatro dell'Orologio di Roma.
2010 Dirige lo spettacolo- evento "Per una sana e robusta Costituzione", in scena al Teatro dei Rozzi di Siena, primo progetto di residenza artistica nella città , con attori e allievi del Laboratorio TeatrO2. Coordina e dirige la manifestazione promossa dal comune di Siena "Il cielo sopra calvino", maratona di letture a cura dall'ufficio cultura , nell'ambito della ricorrenza "Siena ricorda Calvino".
2011 Lavora all'adattamento di una nuova produzione di TeatrO2, " I Giusti", di Albert Camus, curandone la regia.
2012 recita in "Una specie di Alaska, di Harold Pinter, per la regia di Nino Campisi. Produzione Fondazione toscana spettacolo. Scrive il monologo per un'attrice: Antigone in Agone, selezionato al Premio stella d'Argento, concorso per monologhi a Vallerona, Umbria. 2012 Riceve, magno cum gaudio, un regalo dall'autore Fernando Arrabal. Si tratta di un testo scritto per lei: " Rien ne meurt sur les étoiles, (l'adieu aux dinosaures)", lavora attualmente alla suo allestimento, per la regia di Sergio Aguirre. Lo spettacolo debutta nella Stagione 2012/2013, Teatro dei Rozzi, Siena. Produzione Fondazione Toscana spettacolo.

Ultima modifica il Lunedì, 24 Giugno 2013 06:28
La Redazione

Questo articolo è stato scritto da uno dei collaboratori di Sipario.it. Se hai suggerimenti o commenti scrivi a comunicazione@sipario.it.

Iscriviti a Sipario Theatre Club

Il primo e unico Theatre Club italiano che ti dà diritto a ricevere importanti sconti, riservati in esclusiva ai suoi iscritti. L'iscrizione a Sipario Theatre Club è gratuita!

About Us

Abbiamo sempre scritto di teatro: sulla carta, dal 1946, sul web, dal 1997, con l'unico scopo di fare e dare cultura. Leggi la nostra storia

Get in touch

  • SIPARIO via G. Rosales 3, 20124 Milano MI, Italy
  • +39 02 65 32 70

Questo sito utilizza cookie propri e si riserva di utilizzare anche cookie di terze parti per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione. Per maggiori dettagli e sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie è possibile consultare la cookie policy. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Per saperne di più clicca qui.